« archivio

« | »

14/01/2019

Pro Lissone, Winter star
La società protagonista al Natale dell’Atleta, show al saggio di fine anno, e centro di formazione

 

La Pro Lissone Ginnastica non poteva chiudere l’anno e aprire il 2019 nel modo migliore, infatti la centenaria scuola sportiva è stata protagonista al Natale dell’Atleta con i suoi allievi che hanno letteralmente colorato di bianco blu il palco di Palazzo Terragni, dove sono stati premiati numerosi ginnasti sia della sezione femminile che maschile, con Mirko Galimberti, 16enne plurimedagliato asso della nazionale italiana che, dopo aver ricevuto la targa commemorativa per mano del sindaco di Lissone Concettina Monguzzi e dell’assessore comunale allo sport Renzo Perego, è restato sul palco a premiare altri giovani sportivi lissonesi che come lui, si sono distinti nelle loro specialità.
Pochi giorni e la storica società bianco blu ha schierato in pedana tutti i suoi iscritti, in occasione del saggio di fine anno al palazzetto di via Tarra, pieno in ogni ordine di posto.
Uno spettacolo di ginnastica, dai primi semplici movimenti ad opera dei piccolini della scuola d’infanzia, fino alle evoluzioni da togliere il fiato degli agonisti, sotto gli occhi di amici e famigliari sempre pronti a seguire con attenzione e applausi le esibizioni dei propri cari.
‘Il saggio è il saluto della società ai suoi ginnasti e alle loro famiglie, un modo per augurare loro buon anno e ringraziare tutti per aver fiducia in noi’, il commento del presidente Roberto Marcelloni.
Dopo la pausa natalizia, gli allenamenti sono tornati a pieno regime in via Dante, dove domenica 13 gennaio si è anche tenuto un importante corso di formazione a cura del tecnico federale e responsabile del settore di agonistica femminile della Pro Lissone, Claudia Ferrè e del suo staff.
Una quarantina le ginnaste partecipanti, delle categorie silver e gold, provenienti da tutta la Lombardia, con loro anche diversi allenatori che si sono confrontati sull’insegnamento degli elementi, a partire da quelli di base, sulle difficoltà tecniche e sulle modalità di punteggio, sulla penalizzazione e corretta esecuzione degli elementi.
Al termine della intensa giornata di formazione, tutti i partecipanti hanno mostrato grande soddisfazione per il lavoro fatto, un successo che presto dunque potrebbe essere replicato.